Rustam; la natura morta, che VIVE

Rustam Sardalov nasce il 23 aprile del 1975 a Grozny, in Cecenia.
Fin dalla prima infanzia dimostra tutta la sua passione per l’arte; già all’età di 4 anni, infatti, comincia a realizzare i suoi primi disegni. Rustam, spinto dalla sua famiglia a seguire un diverso percorso di studi, diventato autosufficiente, decide di rimettersi in gioco e, all’età di 23 anni, comincia a frequentare la facoltà di arte e di design riuscendo, finalmente, a dar voce e libero sfogo alla sua anima di pittore. Leggi »

STARING BACKWARDS camminando all'indietro

Camminiamo, camminiamo. Camminiamo tutti i giorno ma, quale significato ha questo camminare? Camminare serve a raggiungere un posto. Un luogo. Camminiamo per andare a scuola o per andare a lavoro. Camminiamo. Camminiamo. E quando siamo in ritardo, allora corriamo. Ma alla fin fine, è sempre la stessa cosa; solo che lo si fa più velocemente Leggi »

Elio Fiorucci: il primo!

E’ scomparso a ottant’anni, oltre un anno fa, Elio Fiorucci. Se ne è andato un anticipatore della moda, capace di intuire, e buttare in campo per primo, ogni mutamento. Il primo a intuire la caduta del concetto borghese di stile, il primo a raggiungere New York con un negozio pop, il primo a subire la deriva dei mercati multinazionali, il primo a distaccarsi romanticamente, vendendo ai giapponesi, fra i primi animalisti italiani e il primo a intuire che, probabilmente, la moda oggi è morta. Leggi »

L’Italia vera? E’ rimasta a Cefalonia

Oggi, è l’anniversario dell’inizio delle fucilazioni alla casetta Rossa degli ufficiali del generale Gandin. Un ricordo sempre più sbiadito, davanti ad un presente che ha da ricordare altro. E più si stinge quel ricordo, più spariscono i tratti dell’identità italiana. Leggi »

L'amore al tempo degli dei (Parte I)

A cavallo tra VIII e VII secolo, successivamente alla composizione Omerica dell’Iliade e dell’Odissea, il poeta Esiodo espone nella sua Teogonia l’avvicendamento delle entità divine, che precedettero e giustificarono l’insediamento e il potere degli dei Olimpi. Non si tratta, però, di un’opera religiosa; il senso della Teogonia è semmai quello di un’indagine razionale sulla natura fisica del mondo, che viene spiegata nei suoi elementi primordiali, da cui tutte le cose hanno avuto origine. Leggi »

La spada nella roccia

Excalibur: la misteriosa e magica spada di Re Artù. L’oggetto più celebre di tutto il ciclo bretone. La spada nella roccia è la leggenda più famosa d'Europa, anche grazie alla circolazione di diverse opere letterarie e pellicole cinematografiche. Il racconto vede mago Merlino annunciare pubblicamente che solamente l’uomo in grado di estrarre Excalibur dalla roccia nella quale era stata conficcata, sarebbe diventato re. Artù fu l’unico in grado di compiere tale miracolo e dopo aver estratto la spada, venne unto con l’olio santo alla presenza di tutti i baroni e incoronato re. Leggi »

Gli eroi veri? Quelli dimenticati !

Questa epoca usa ormai la parola eroe, a caso, senza motivo. La svuota. Dimentica il senso, perché non ha memoria. Basterebbe invece un nome, Adolfo Ferrero, e fare di quel nome un simbolo, per insegnare a questo tempo senza eroi, il senso del termine. Leggi »

Miti e leggende del Medioevo: il Prete Gianni

Dal punto di vista mitologico e leggendario, il Medioevo è una delle epoche storiche più ricche e prolifiche. Numerosi sono stati i luoghi, i popoli e le creature che hanno animato l’immaginario dell’uomo medievale. Fra i personaggi più noti vi è un sovrano sacerdote il cui mito, a partire dalla seconda metà del XII secolo, si è diffuso in tutto l’Occidente ed è sopravvissuto ben oltre la conclusione canonica del Medioevo: il Prete Gianni. Leggi »

Il ritorno delle arti venatorie

Domenica 18 settembre 2016, presso Villa Bagatti Valsecchi (Via Vittorio Emanuele II, 48 - Varedo (MB), si terrà l’evento di divulgazione scientifica sulla falconeria, in collaborazione con le associazioni I Falconieri di Sua Maestà e Il Regno dei Rapaci. Leggi »

Vera Crux

Adamo stava per spirare. Non gli rimaneva molto tempo, perciò chiese al figlio Set di bussare alle porte del Paradiso e domandare una dose del sacro olio della misericordia, in modo tale da alleviare i dolori e le paure che vengono con la morte. Al posto dell'olio, l'arcangelo Michele consegnò a Set un ramo dell'albero della vita, compagno dell'albero della conoscenza, presso il quale il diavolo tentò il primo uomo e la prima donna. Il ramo venne posto nella bocca di Adamo mentre veniva seppellito; la pianta crebbe e ne nacque un nuovo albero, che visse fino al tempo di re Salomone (X secolo a.C.) che ne pretese il legno mentre si apprestava a costruire il Tempio di Gerusalemme. Leggi »

L'ultima legione

476 d.C. Le truppe barbariche di Odoacre stanno per mettere fine al brevissimo regno di Romolo Augusto, ultimo imperatore romano d'occidente. Il trono della pars occidentalis sta per diventare vacante. Romolo non può neanche più contare sulla celebre legione Nova Invicta, che viene distrutta a Dertona, quasi parallelamente alla sua deposizione. Solo l'ufficiale Aureliano Ambrosio e uno sparuto gruppo di legionari si salvano dal massacro. Leggi »

Paimpont

Quando si pensa alla leggenda di Merlino e di Artù la mente corre immediatamente verso quei panorami boschivi nascosti intrisi di misteri e avventure. La foresta di Paimpont, situata nel comune Bretone di Paimpont vicino a Rennes è uno dei luoghi in Europa che potrebbe racchiudere il segreto di tutte le avventure dei cavalieri della Tavola Rotonda: è una zona verde principalmente formata da faggi, querce e conifere e, al suo interno, scorrono numerosi corsi d’acqua. Leggi »
Camminiamo, camminiamo. Camminiamo tutti i giorno ma, quale significato ha questo camminare? Camminare serve a raggiungere un posto. Un luogo. Camminiamo per andare a scuola..
Domenica 18 settembre 2016, presso Villa Bagatti Valsecchi (Via Vittorio Emanuele II, 48 - Varedo (MB), si terrà l’evento di divulgazione scientifica sulla falconeria, in..
“Crescere, che palle!” è la prima raccolta della vignettista Sarah Andersen, che con ironia e schiettezza ha raccontato quanto possa essere difficile diventare adulti.
Oggi esce in tutte le librerie italiane l'ottavo libro della saga di Harry Potter, il maghetto che ha rivoluzionato il mondo della letteratura fantasy.
Esiste una letteratura che non passi da Hemingway? No, e allora Hemingway lo accetti tutto, nelle presunti luci e ombre. E’ così anche per il..
Cosa c’entra lo sport con la politica, con la cultura, con la società? Beh, oggi si vorrebbe che la risposta fosse: non c'entra nulla. Oggi..
Rustam Sardalov nasce il 23 aprile del 1975 a Grozny, in Cecenia. Fin dalla prima infanzia dimostra tutta la sua passione per l’arte; già all’età..
A cavallo tra VIII e VII secolo, successivamente alla composizione Omerica dell’Iliade e dell’Odissea, il poeta Esiodo espone nella sua Teogonia l’avvicendamento delle entità divine,..
Come la musica leggera italiana si è misurata con il concetto di fiume, fra guerre, poesie e paesaggi fiabeschi.
David nelle ultime immagini ufficiali
La morte dell'artista annunciata sulla sua pagina ufficiale Facebook e rilanciata via Twitter con un breve comunicato lascia spiazzati milioni di fan in tutto il..
Tra lucenti passerelle, Star, scandali e apprezzamenti, si è concluso ieri, sabato 10 settembre, l’acclamato Festival di Venezia. Un’edizione, quella di quest’anno, che non poteva..
Concorso e fuori concorso, queste, da sempre, le due grandi categorie, che caratterizzano il festival del cinema veneziano.
Le sue opere sono l'Italia. La furbizia, il dramma, il coraggio, la sensibilità, la capacità di ricostruire. Uno dei più grandi letterati del secolo scorso,..
Esperti di allestimenti teatrali, training attori e handmade designer per quattro cicli di lezioni gratis
Blinking, Sakiko Ohno
In mostra attimi colti da un unico obiettivo fotografico, istanti fissati dallo sguardo della fotografa nipponica Sakiko Ohno.
Una mostra davvero imperdibile quella prevista in Villa Reale, a Monza: oltre 200 scatti di Kazuyoshi Nomachi, il fotografo giapponese pluripremiato in tutto il mondo,..
Meet the Media Guru è uno special Program in arrivo questa estate co-prodotto e co-ideato da Meet the Media Guru e la XXI Triennale Esposizione..
L’annuncio alla presenza del Direttore Generale del BIE, Bureau International des Expositions: dal 2 aprile al 12 settembre 2016 la Triennale Internazionale tornerà agli antichi..
Questa epoca usa ormai la parola eroe, a caso, senza motivo. La svuota. Dimentica il senso, perché non ha memoria. Basterebbe invece un nome, Adolfo..
13-14 Settembre 1515 – 2016, nella località chiamata Piana dei Giganti, a Zivido, provincia di Milano, si celebrerà la commemorazione del più truculento episodio di..
Una storia anche un po' simbolica, quella di Ivan Cruz, un ragazzo da poco trasferitosi in Spagna a Siviglia dopo essersi laureato in Biologia Molecolare..
L’idea delle onde gravitazionali emerse già nella teoria della gravità, espressa da Albert Einstein circa 100 anni prima della scoperta dell’onda, rilevata da LIGO, e..
E’ scomparso a ottant’anni, oltre un anno fa, Elio Fiorucci. Se ne è andato un anticipatore della moda, capace di intuire, e buttare in campo..
Una storia di due secoli. Un concetto di bellezza esclusivo. Un marchio "yankee" che dimostra quanto ormai l'America essa stessa sappia essere icona di stile...
Oggi, è l’anniversario dell’inizio delle fucilazioni alla casetta Rossa degli ufficiali del generale Gandin. Un ricordo sempre più sbiadito, davanti ad un presente che ha..
Riflessioni a bassa voce a 100 anni dalla grande guerra. Restauri, recuperanti. Quale deve essere il confine tra memoria, affari, rispetto degli oggetti e….
Esposizioni a confronto
Un uomo, una sceneggiatura. Una macchina da presa. La luce sul soggetto e... Ciak, si gira! L'arte, che imita l'arte che imita la vita. Ecco che un regista riporta le immagini in movimento, all'interno di un'inquadratura, di un quadro. Ma se fosse un pittore a dipingere un regista? Che quadro farebbe?
La poesia, la purezza e la bellezza di un corpo in movimento. Quanta fatica, quanto dolore per giungere a tale grazia? Sono queste le emozioni, che ho provato e che ho dipinto negli sguardi delle mie ballerine. "Le vedevo allenarsi e percepivo, nei loro sguardi, la fatica e il dolore, nel cercare di oltrepassare i loro limiti fisici." (Rustam Sardalov)
Dimensioni 80x120 cm, acrilico su tela, 2011.
Presentazione del libro “Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)” di Antonio Valenti – 2005 – Palazzo Trabia – Santo Stefano di Camastra.
La maratona nazionale dell’ARCI per i diritti umani è partita Domenica da Acquedolci e si concluderà il prossimo 10 Dicembre, 60° anniversario della Dichiarazione Universale. Una sala consiliare gremita di pubblico – ad Acquedolci - per la presentazione del libro di fiabe “Il Giardino di Petra” di Rosaria Micale.
22 marzo 2016
Grande successo per la presentazione della raccolta di poesie, “Liber@mente”, di Mariella Giambò, edito da Edizioni ACM. La serata, nel quadro dei Pomeriggi Letterari, è stata magistralmente coordinata dalla prof.ssa Mariangela Gallo.
22 marzo 2016
L’arte delle Vignette è Comunicazione. Mostra di Sergio Staino ad Acquedolci. ll vignettista Sergio Staino sarà ospite dell’associazione “Casa delle Culture” ad Acquedolci domenica prossima alle 18.30 con la mostra “Terapia dell’Amore” che rimarrà aperta al pubblico fino al 31 luglio
22 marzo 2016

I più visti

Il cemento, i recuperanti e la memoria

Riflessioni a bassa voce a 100 anni dalla grande guerra. Restauri, recuperanti. Quale deve essere il confine tra memoria, affari, rispetto degli oggetti e….

L’Italia vera? E’ rimasta a Cefalonia

Oggi, è l’anniversario dell’inizio delle fucilazioni alla casetta Rossa degli ufficiali del generale Gandin. Un ricordo sempre più sbiadito, davanti ad un presente che ha da ricordare altro. E più si stinge quel ricordo, più spariscono i tratti dell’identità italiana.

La moda ai tempi della seconda grande guerra

Sobrietà e praticità, il connubio perfetto per un mondo più povero ed essenziale, attraversato dal dramma. La moda europea del riuso. Una donna senza fronzoli, emancipata dal lavoro in fabbrica. Unica eccezione Parigi, occupata, un mondo a parte.

Gli eroi veri? Quelli dimenticati !

Questa epoca usa ormai la parola eroe, a caso, senza motivo. La svuota. Dimentica il senso, perché non ha memoria. Basterebbe invece un nome, Adolfo Ferrero, e fare di quel nome un simbolo, per insegnare a questo tempo senza eroi, il senso del termine.

La cultura del ciclismo? Bisogna passare da Pantani

Esiste una letteratura che non passi da Hemingway? No, e allora Hemingway lo accetti tutto, nelle presunti luci e ombre. E’ così anche per il ciclismo, che non esiterebbe senza le storie scritte da Marco Pantani, un poeta che ha segnato il cuore dei tifosi .