Selezionati i 30 artisti per I ART sulla residenza d’artista in Sicilia

Oltre 600 candidati da Europa e Mediterraneo scelti dalla giuria di esperti e tecnici
Ecco la lista dei vincitori e dei Comuni che li ospiteranno nel mese di aprile

Arriveranno in Sicilia da Inghilterra, Germania, Svizzera, Spagna, Austria, Portogallo, dal Kosovo e da tutte le parti d’Italia i 30 vincitori del bando per la Residenza d’Artista (Artist in Residence) in programma in Sicilia, nel mese di aprile, nell’ambito del progetto I ART.

In prevalenza trentenni e selezionati dalla giuria di esperti che ha setacciato ben 600 domande (tante i candidati al bando scaduto il 6 febbraio scorso), si tratta di 17 artisti italiani e 13 colleghi stranieri (o con doppia nazionalità). La più giovane è italiana e ha 22 anni (sezione foto/video), la più “anziana” è una italo-inglese di 47 (sezione pittura/scultura); alcuni lavorano in coppia. Quattro le macro aree di riferimento (tra parentesi il numero di artisti scelti per ognuna): fotografia e arte audiovisiva e digitale (8), musica e composizioni sonore (7), pittura e scultura (9), arti tattili e design (6) che include arte orafa, tessile e artigianato. Saranno ospiti di 29 comuni siciliani partner del progetto (vedi elenco, Palermo ne ospita 2) nel prossimo mese di aprile per vivere l’esperienza della “Residenza d’artista” e produrranno opere che, ispirate al genius loci e al tesoro di beni materiali e immateriali di cui è ricca la Sicilia, resteranno patrimonio del paese.

Spiega Lucio Tambuzzo, ideatore e direttore generale del progetto I ART: “E’ stata una selezione difficile per il valore dei progetti e dei curricula presentati: abbiamo ricevuto circa 600 domande da artisti di tutte le età e da diverse parti d’Europa e dei paesi delle sponde del Mediterraneo. Vogliamo ringraziare sinceramente tutti coloro che hanno partecipato al bando e incoraggiare i vincitori ad attuare al meglio i loro progetti per la reinterpretazione in chiave contemporanea dell’universo identitario dei rispettivi territori durante la loro permanenza in Sicilia”. La giuria selezionatrice era composta da esperti - esponenti del mondo dell’arte come Sebastiano Riso, Salvatore Russo, Angela Lipomi e Luca Ruzza – e da tecnici: Marina Sajeva (associazione Clac) e Alice Cordaro (associazione I World).

 

I 30 artisti selezionati per “Artist in Residence” (tra parentesi età e il Comune assegnato)

Fotografia e arte audiovisiva e digitale

Tatiana Mutilva, Spagna (27, Malfa, Isola di Salina, ME);  Gaetano Crivaro, Italia (32, Barcellona Pozzo di Gotto, ME ); Lisa Wade, USA-Italia (43, Caltabellotta, AG); Alessandro Fonte/Shawnette Poe, Italia/Germania (31, Castelbuono, PA);  Xavier Cunilleras, Spagna (35, Sambuca, AG ); Claudia Molinari/Matteo Pozzi, Italia (33, Palermo); Valentina Arena, Italia (31, Enna); Benedetta Casagrande, Italia (22, Catania);

 

Musica e composizioni sonore

Florian Tuercke, Germania (38, Ragusa); Christiano Sossi, Inghilterra (39, Palermo); Robert Mathy, Austria (36, Galati Mamertino, ME); Jimmy Power, Inghilterra (25, Ficarra, ME); Antonino Mainenti, Italia (37, Pozzallo, RG); Andrea Minuti, Italia (26, Isola di Favignana, TP); Alessia Arena, Italia (28, Palazzolo Acreide, SR);

 

Arti visive: pittura e scultura

Serena Laborante, Italia (29, Modica, RG); Anastasija Dubovska, Lettonia (28, Motta Camastra, ME); Marco Dal Bo, Italia (30, Ferla, SR); Inatio Rui, Portogallo (44, Geraci Siculo, PA); Carla Cardinaletti, Italia (44, Favara, AG);  Elena Mistrello, Italia (25, Piazza Armerina, EN); Lucio Bolognesi, Italia (37, Misterbianco, CT); Coquelicot Mafille, Francia (39, Santa Ninfa, TP); Elena Cologni, Italia-Inghilterra (47, Castelvetrano, TP);

 

Arti tattili e design (arte tessile, orafa e artigianato)

Albulena Borovci, Kosovo (27, Petralia Soprana, PA); Sara Ricciardi, Italia (26, Buscemi, SR); Maria Vinolo Berenguel, Spagna (32, Gangi, PA); Anaïs Bloch, Svizzera (29, Calatafimi-Segesta, TP); Giorgio Di Palma, Italia (33, Vizzini, CT); Iodice/Sarracino, Italia (30, Sutera, AG).

 

Lista dei Comuni siciliani delle 9 province che ospiteranno il progetto “Artist in Residence”

Barcellona Pozzo di Gotto, Buscemi, Calatafimi-Segesta, Caltabellotta, Castelbuono, Castelvetrano, Catania, Enna, Favara, Favignana, Ferla, Ficarra, Galati Mamertino, Gangi, Geraci Siculo Pozzallo, Malfa, Modica, Misterbianco, Motta Camastra, Palazzolo Acreide, Palermo (2 artisti), Petralia Soprana, Piazza Armerina, Ragusa, Sambuca, Santa Ninfa, Sutera e Vizzini.

 

PROGETTO I ART, notizie

I ART – progetto finanziato con la Linea di Intervento 3.1.3.3. del PO FESR 2007/2013 – nasce come un movimento artistico che, attraverso le forme ibride, innovative e plurali delle arti contemporanee, vuole esplorare e restituire nuovo valore alle identità locali. Ideato e diretto dall’associazione I World, vede capofila il Comune di Catania e coinvolgerà nel corso del 2015, con eventi e manifestazioni dedicate alle arti contemporanee, quasi 100 comuni siciliani di tutte le nove province. Fra i partner associazioni e cooperative culturali della Sicilia orientale e occidentale. I ART prevede: 23 Centri Culturali Polivalenti (CCP); la Rete I ART dell’arte contemporanea siciliana e internazionale; Laboratori formativi (curati da esperti e artisti di caratura internazionale); Itinerari di viaggio nei borghi “rivitalizzati” dall’arte contemporanea; il grande Festival I ART con spettacoli, mostre e rassegne musicali in tutte le province siciliane. Il progetto I ART è stato presentato a Catania dal sindaco Enzo Bianco, dall’Assessore comunale alla Cultura Orazio Licandro, dall’ideatore e direttore generale di I ART, Lucio Tambuzzo, e dal direttore artistico del Festival I ART (eventi Catania) Giovanni Anfuso. Info www.i-art.it.

 

 

Ufficio Stampa I ART

Per Industria 01
Carmela Grasso | mobile 349.26.84.564 |  melagrasso@gmail.com

Esposizioni a confronto
Uno dei quadri della personale di Carla Bruschi
"Un'inquieta sernità del visibile", la mostra curata dal Critico d'Arte Lorenzo Bonini alla Umanitaria di Milano
Paesaggio N.8, acquarello su cartoncino, 36x51 cm, 2015
Tanto più forte l'arte imita la vita, quanto più forte la vita imita l'arte.
danseur blanc I, pastello bianco su cartoncino 35x50, 2016, Canosso
La bellezza di un corpo, che innocente, balla al chiaro di luna
Dimensioni 24x32 cm, acquarello su carta, 2013.
La giovanissima Giulia Falci espone la sua prima personale alla Casa delle Culture
ACM ha aderito al progetto del Comune di Capo d'Orlando intitolato Orlando Arte. Agosto 2017
Il giovane fotografo acquedolcese torna alla Casa delle Culture in una personale dedicata ai ritratti.
La mostra "Artisti per Gaza" è ospitata dall'Università di Parma, con il patrocinio del Comune, alla Chiesa San Quirino.
08 maggio 2017