Romeo e Giulietta, in scena con Tournée da Bar

“Tournée da Bar è una giovane e innovativa start up culturale, che porta il teatro tra la gente, viaggiando di sera in bar e luoghi informali: drink alla mano e noia messa al bando.”

Questa è la parola d’ordine di “Tournée da Bar”, un progetto ideato da Davide Lorenzo Palla, che nato nel 1981, da padre scenografo, vive il teatro fin da bambino. Diplomatosi presso la Paolo Grassi, Davide ha cominciato la propria carriera a fianco di grandi attori, tanto per citarne alcuni, come Paolo Rossi, Massimo Castri e Massimo Popolizio, che influenzano molto la sua cifra stilistica.

La sua idea, ciò che oggi lo contraddistingue, nasce, come per incanto, da un divertente aneddoto, al bar con amici. Era un normalissimo giorno, statico, ordinario, quando Davide, in tournée con lo stabile di Roma, decise di scrivere un proprio testo. Subito pensò a cosa e come fare, per passare dal testo alla regia.

Una tiepida, tranquilla serata come tante. Un bar. Alcuni amici. Un’idea prende forma nella mente di Davide e così, senza troppo pensarci, decide di raccontarla.

Passione, enfasi. Teatro. Del resto, tanto per citare P. Brook, basta uno spazio vuoto e il gioco è fatto; il teatro vive, dove c’è voglia di farlo vivere. Una sedia sulla quale salire. Una sedia sulla quale raccontare la propria idea di spettacolo. Davide si gira e, sorpreso, vede una folla, che nel frattempo era diventata un pubblico, il suo pubblico, in silenzio ascoltarlo e poi applaudirlo.

“Le passioni violente hanno violenta fine, e si dissolvono nel loro trionfo, come fuoco e polvere che si annientano al primo bacio. Il più delizioso miele diviene stucchevole per la sua stessa dolcezza, basta assaggiarlo per esserne sazio. Perciò ama moderatamente; l'amore che dura, fa così.”

Da questo espediente Davide decide di dar vita a Tournée da Bar, avvicinandosi, a partire dal terzo anno, a William Shakespeare.

Shakespeare, effettivamente, risponde bene a un bar. La sua drammaturgia, se ci si pensa bene, nasce per un teatro popolare, per il popolo. Il teatro Shakespeariano, effettivamente, era un teatro conviviale, dove brusio, chiacchiericcio, bere e mangiare, erano prassi comune. Ecco dunque che Tournée da Bar porta in scena “Romeo e Giulietta” e lo fa con assoluto spirito caustico. Pungente. Divertente.

Un’ottima partitura musicale, suonata da Tiziano Cannas, rende il racconto, magistralmente e ironicamente orchestrato da Davide Palla e Enrico Pittaluga per una regia di Riccardo Mallus, qualcosa che ha dell’incredibile. Un teatro vivo, che fa leva e affidamento sul suo pubblico. Un pubblico che non osserva, ma un pubblico che partecipa, proprio perché viene invitato a partecipare. Un pubblico attivo, dunque, proprio come lo voleva Brecht – al di là della sostanziale differenza concettuale - e non passivo.

Romeo e Giulietta è e resta una spettacolo da vedere, un vero tripudio per il teatro, capace di riportare o meglio, di restituire un grande classico, a un pubblico contemporaneo (Testo e foto Massimo Chisari)

PER MAGGIORI INFO, VISITA IL SITO: https://tourneedabar.com/

1 commenti

ombretta :
Articolo e foto grandemente rappresentative del contesto. Meraviglioso poter conoscere quanto talento hanno i nostri ragazzi Italiani e quanta buona volontà e competenza mettono a disposizione della cultura. | sabato 08 ottobre 2016 12:00 Rispondi
Esposizioni a confronto
Uno dei quadri della personale di Carla Bruschi
"Un'inquieta sernità del visibile", la mostra curata dal Critico d'Arte Lorenzo Bonini alla Umanitaria di Milano
Paesaggio N.8, acquarello su cartoncino, 36x51 cm, 2015
Tanto più forte l'arte imita la vita, quanto più forte la vita imita l'arte.
danseur blanc I, pastello bianco su cartoncino 35x50, 2016, Canosso
La bellezza di un corpo, che innocente, balla al chiaro di luna
Dimensioni 24x32 cm, acquarello su carta, 2013.
La mostra "Artisti per Gaza" è ospitata dall'Università di Parma, con il patrocinio del Comune, alla Chiesa San Quirino.
08 maggio 2017
Domenica 7 maggio 2017 si inaugura la mostra dell'artista milanese scomparso 40 anni fa.
03 maggio 2017
Rosetta Marino e Anna Latteri espongono alla Casa delle Culture.
Domenica 5 Marzo 2017 mostra collettiva d'art al femminile, presso la Casa delle Culture
27 febbraio 2017