Montalbano Elicona "Borgo dei Borghi 2015"

Circondato da boschi secolari, Montalbano Elicona è un o dei più suggestivi borghi Medievali dell'area Nebroidea e adesso anche di tutta Italia, ricco di storia, arte, tradizioni popolari. Al suo apice un maestoso castello offre un panorama incomparabile sul mare e le isole Eolie, l'Etna e i rigogliosi e verdeggianti rilievi che lo circondano creando uno scenario magico....

Sarà stato lo scenario da fiaba del Castello svevo-aragonese, il dedalo di viuzze in cui vi sono  alcune botteghe artigianali, sarà per Il  magico sito di Megaliti dell'Argimusco o per l'incantevole fascino della Riserva Naturale Orientata Bosco di Malabotta... a stregare tutti ...

Tutto questo ha contribuito a fare di Montalbano Elicona " Il Borgo dei Borghi " , più bello d'Italia 2015.

 Il  riconoscimento è stato attribuito da Camila Raznovich e Dario Vergassola nel corso della trasmissione di Rai Tre "Alle falde del Kilimangiaro ", che ha trasmesso una puntata speciale per la finale de "il Borgo dei Borghi"  che è andata in onda la sera di Pasqua.   I comuni in competizione inizialmente  erano 40, poi diventati 20 con l'eliminazione diretta decretata dal televoto degli spettatori. I 20 finalisti, uno per ciascuna regione, infatti, lo scorso 22 febbraio Montalbano Elicona aveva vinto le primarie  contro Cefalù, si sono poi sfidati sul sito www.allefaldedelkilimangiaro.rai.it, con il web-voting.  Grazie ad una straordinaria partecipazione popolare, sono pervenute oltre 300.000 preferenze on line ,  oltre il doppio dei voti della scorsa edizione della sfida on-line tra i Borghi più belli d’Italia che aveva proclamato vincitore il comune di Gangi, sempre in Sicilia.

Durante la serata è stata presentata la classifica, per ogni finalista è stato mandato un video con le bellezze del luogo. 

I 20 finalisti in gara:

Per la Valle d’Aosta, Antagnod (Ao); per il  Piemonte  – Neive (Cn); per la Liguria – Borgio Verezzi ( Sv);  per la Lombardia – Sabbioneta  (Mn); per il  Trentino Alto Adige – Vipiteno ( Bz);  per il Veneto – Montagnana (Pd); per il Friuli Venezia Giulia – Fagagna (Ud); per l' Emilia Romagna – Brisighella  (Ra);per la  Toscana – Pitigliano (Gr);  per le Marche – Treia ( Mc);per l' Umbria –  Montefalco (Pg); per il Lazio – Sperlonga (Lt); per l' Abruzzo – Civitella del  Tronto (Te); per il Molise – Frosolone (Is);  per la Campania – Monteverde (Av); per la   Basilicata – Venosa (Pz); per la Puglia – Bovino (Fg): per la Calabria – Gerace  (Rc);  per la Sardegna – Castelsardo (Ss).


Questi gli sfidanti in gara che sono stati letteralmente, sbaragliati da Montalbano Elicona con il 70% di voti in più. Un bel risultato, reso possibile anche dall’impegno dimostrato dal Sindaco, Filippo Taranto, dal presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, dall’Assessore Regionale al Turismo, Cleo Li Calzi, insieme ad associazioni, social network, testate giornalistiche, radio, televisioni che  hanno invitato tutti a votare Montalbano. In molti ci hanno creduto, la Sicilia si è stretta attorno a Montalbano, in tanti hanno preso a cuore questa sfida: "Ha vinto la Sicilia- come ha affermato l'Ass. Cleo Li Calzi -  la storia, la cultura, la natura, la semplicità, la passione, il senso di appartenenza alla propria terra...hanno vinto i Siciliani che ci credono ....ha vinto Montalbano Elicona Borgo dei borghi.
 Dopo Gangi nel 2014 anche Montalbano Elicona afferma con merito che la Sicilia è la terra dei Borghi più belli e se consideriamo che il turismo relazionale è il terzo segmento di turismo in Italia ....la strada intrapresa è quella giusta .....
"

Un ringraziamento molto sentito e carico di emozione è stato fatto dal primo cittadino  di Montalbano, Filippo Taranto che dice: "Nulla è più prezioso di quello che abbiamo intorno. Tra tutti questo è lo slogan più adatto a descrivere l'entusiasmo mostrato dai siciliani, nel sostenere Montalbano Elicona in corsa per il titolo "Borgo dei Borghi" 2015. Un impegno straordinario ed un interesse mai mostrato fin d'ora, hanno portato a migliaia di condivisioni sui social network di foto, video, post, eventi e locandine. Ancora una volta si vuole riscattare se stessi nel mostrare una delle parti più belle dell'isola; ancora una volta un popolo unito, lotta per un'idea di bellezza e purezza, come quella offerta dal territorio di Montalbano Elicona.


Per cui di fronte all'attenzione di tv, giornali, radio, agenzie stampa, blog e piattaforme pubblicitarie d'ogni sorta, verso il Comune, che oggi rappresenta l'immagine di una terra lontana da pregiudizi e stereotipi di massa, il ringraziamento più vivo va a tutti i giovani, montalbanesi - il nostro Futuro - e non, che ne hanno parlato sul web; alla comunità tutta per il suo "passa parola" da amico ad amico, fino a coinvolgere tutti nel perseguimento di un unico obiettivo; ai montalbanesi presenti in tutte le regioni italiane e in tutti gli stati del mondo; ai rappresentanti dei cittadini montalbanesi, impegnati nel perseguire quella politica d'attenzione e valorizzazione del turismo locale“ .

Rosangela Coci
Esposizioni a confronto
Uno dei quadri della personale di Carla Bruschi
"Un'inquieta sernità del visibile", la mostra curata dal Critico d'Arte Lorenzo Bonini alla Umanitaria di Milano
Paesaggio N.8, acquarello su cartoncino, 36x51 cm, 2015
Tanto più forte l'arte imita la vita, quanto più forte la vita imita l'arte.
danseur blanc I, pastello bianco su cartoncino 35x50, 2016, Canosso
La bellezza di un corpo, che innocente, balla al chiaro di luna
Dimensioni 24x32 cm, acquarello su carta, 2013.
Alla Casa delle Culture si svolge Sabato 14 Ottobre la Giornata del Contemporaneo
Inaugurazione Domenica 8 Ottobre 2017 ore 18.00 - Casa delle Culture
La giovanissima Giulia Falci espone la sua prima personale alla Casa delle Culture
ACM ha aderito al progetto del Comune di Capo d'Orlando intitolato Orlando Arte. Agosto 2017