L'8 aprile a Varedo, comincia la sfida per la cultura

8 aprile 2017, il movimento della Psicoavanguardia incontra Villa Bagatti Valsecchi a Varedo (Mb) aprendo ufficialmente il suo percorso di crescita ad un pubblico vasto in una cornice prestigiosa. Una opportunità per tutti, un evento da non perdere.

Prendi 11 artisti, una volontà comune di farsi movimento ed urlare cose al mondo della cultura, metti a loro a disposizione per un mese una villa storica come la Bagatti Valsecchi a Varedo, la somma di tutto questo vuol dire creare un evento importante per il territorio e non solo,  anche mettere in campo una opportunità culturale che va tenuta accesa se si vuole sopravvivere a questo presente sonnacchioso di idee.

“Il sentimento e la ragione” è il titolo del mese d’arte che travolgerà Varedo e chiamerà a se’ tutta l’area metropolitana.

L’inaugurazione della mostra sarà l’8 aprile, alle 18, a cui seguirà aperitivo.

Le sale della villa ospiteranno più di 200 opere create dagli undici artisti fondatori di Psicoavanguardia. Un paesaggio cromatico e di stili unico, un viaggio nell’elaborazione, stimolante e vivido.

Nelle settimane di durata la esposizione del movimento ideato da Luigi Profeta  non sarà solo statica esposizione di una creatività, ma anche arte da toccare e vivere, con performance durante i week end che prevedono la pittura e  l’esplorazione di altre arti come la poesia e la letteratura.

Un modo stimolante di presentarsi a Milano e all’Italia di un movimento giovane ma agguerrito, aperto ad agire nella società e per la società, perchè, come dice il manifesto di Psicoavanguardia:  “L’azione del movimento è intesa a stimolare e facilitare la cooperazione tra le varie arti, con lo scopo di raggiungere un più alto obiettivo morale.”

Appuntamento all’8 aprile alle 18 quindi, a Varedo.

Ci sarà molta “bellezza” da conoscere e vivere...

cc

Esposizioni a confronto
Uno dei quadri della personale di Carla Bruschi
"Un'inquieta sernità del visibile", la mostra curata dal Critico d'Arte Lorenzo Bonini alla Umanitaria di Milano
Paesaggio N.8, acquarello su cartoncino, 36x51 cm, 2015
Tanto più forte l'arte imita la vita, quanto più forte la vita imita l'arte.
danseur blanc I, pastello bianco su cartoncino 35x50, 2016, Canosso
La bellezza di un corpo, che innocente, balla al chiaro di luna
Dimensioni 24x32 cm, acquarello su carta, 2013.
Alla Casa delle Culture si svolge Sabato 14 Ottobre la Giornata del Contemporaneo
Inaugurazione Domenica 8 Ottobre 2017 ore 18.00 - Casa delle Culture
La giovanissima Giulia Falci espone la sua prima personale alla Casa delle Culture
ACM ha aderito al progetto del Comune di Capo d'Orlando intitolato Orlando Arte. Agosto 2017