EXPO ARTE ITALIANA: NUTRIRE LA CULTURA, ENERGIA PER IL TERRITORIO

Il 2015 sarà un anno davvero di svolta per tutto il territorio della Brianza, in modo particolare per la città di Varedo, che ha l’opportunità, unica e irripetibile, di essere parte integrante della manifestazione internazionale EXPO2015.

Questo potrebbe essere il tema di “Expo2015: nutrire il pianeta, energia per la vita”, declinato a livello locale, ovvero: investire nella cultura (italiana), una risorsa per la crescita e la valorizzazione del territorio.  

Investendo in cultura, anche le piccole realtà locali potranno beneficiare del grande evento 2015. 


Come la Città di Varedo, in Brianza, che ha l’occasione esclusiva di essere parte integrante della manifestazione internazionale Expo2015: il Comune e  la sua storica dimora, Villa Bagatti Valsecchi, fanno parte del Catalogo Expo 2015 Belle Arti curato da Vittorio Sgarbi.



Il progetto, che ha reso possibile il raggiungimento di questo importante riconoscimento, creato dalla Fondazione La Versiera 1718 in accordo con tutte le istituzioni, è denominato 1a Edizione di EXPOARTEITALIANA, mostra di Arte Contemporanea inserita nel Catalogo Belle Arti di EXPO2015.  

L'iniziativa ha  come obiettivi il finanziamento del restauro architettonico/conservativo e la valorizzazione di Villa Bagatti Valsecchi e la promozione dell’arte contemporanea attraverso le opere esposte da artisti emergenti e da alcuni grandi nomi dell’arte contemporanea.

 

Con il patrocinio di Regione LombardiaEXPO2015Provincia di MBCittà di Varedo, altri comuni limitrofi e La Triennale di Milano, il progetto ExpoArteItaliana  vanta collaborazioni illustri a partire dalla curatela e presidenza del concorso, affidate al Professor Vittorio Sgarbi e dai membri della giuria che conta su personalità quali il Prof.  Davide Rampello, Docente e curatore del Padiglione Zero per EXPO2015, l’Arch. Anna Steiner, docente presso il Politecnico di Milano, curatrice di mostre di design, il Prof. Aldo Colonetti, storico dell’arte e design, giornalista, direttore di Ottagono, l’ Arch. Prof. Franco Origoni, docente presso il Politecnico di Milano, Gualtiero Marchesi, chef di fama internazionale e Chef Ambassador di Expo Milano 2015, Giovanni Chiaramonte, fotografo docente di Teoria e storia della fotografia IULM – Milano e Sebastiano Favitta, Direttore Galleria Fotografica Luigi Ghirri- Caltagirone.

 

Le sezioni della mostra\concorso ExpoArteItaliana  prevedono opere di pittura, scultura e fotografia, realizzate in coerenza con i temi di EXPO2015 (cibo, energia, pianeta, vita, sostenibilità) esposte, a disposizione del pubblico nazionale ed internazionale durante i mesi di EXPO2015, nelle sale e nel parco della Villa, a Varedo, a pochi chilometri dal fulcro dell’area espositiva di Milano.

 

Le opere selezionate verranno inoltre raccolte e pubblicate  in un prestigioso catalogo e, in accordo con l’artista, verranno valutate dalla Fondazione Versiera 1718 e dal Prof. Sgarbi e poste in vendita.

Il ricavato andrà per metà all’autore e per metà alla Fondazione che investirà la somma solo ed esclusivamente nel restauro, nella conservazione e nella valorizzazione  di Villa Bagatti Valsecchi.

Accanto alle opere degli artisti emergenti saranno esposte opere di artisti celebri riconosciuti a livello internazionale. 

Un progetto notevole, dunque, che pone la storica Villa Bagatti e il Comune di Varedo al centro di 135 giorni di manifestazione: dall’ inaugurazione del 19 giugno 2015 alle ore 17.00 alla cerimonia di chiusura 31 ottobre 2015. Non solo la mostra/concorso di arte contemporanea, ma anche un palinsesto ricchissimo di serate, convegni e presentazioni ospitate da stimate personalità, dal mondo culinario a quello dell’architettura. 

Una prova impegnativa anche in termini di risorse umane che dovranno affiancare la Fondazione in tutte le fasi di programmazione e attuazione dell’evento: come sempre in prima fila, a fianco della Fondazione, l’Associazione Volontari Versiera Varedo.

ExpoArteItaliana è, infine, un’occasione di autopromozione che andrà ben al di là della bacheca espositiva 2015 e avrà un vero riflesso sulla singola realtà locale in modo permanente, dando la possibilità di rimettersi in gioco e riscoprirsi come realtà territoriale attrattiva per i visitatori e i professionisti nazionali ed internazionali, che potranno ricordare Varedo e Villa Bagatti come un’esperienza unica ed emozionante.

  

Per aggiornamenti e info:

http://bit.ly/VillaBaVaFb

http://bit.ly/expoarteit


Elisa de Simone


Scrivi un commento

Esposizioni a confronto
Te - lodo

Te - lodo

Olio su tela 70x50
17 marzo 2016

Annunciazione

Massimo Lagrotteria, Annnunciazione, 2015, olio su tavola, 160 x 150 cm. Opera selezionata.

Unione

Ilaria Ferraris, UNIONE.

Fumi dI incenso dalla Chiesa di Santi Luca e Martina

Giovanni Tommasi Ferroni, FUMI DI INCENSO DALLA CHIESA DI SANTI LUCA E MARTINA,..

“Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)”, Santo Stefano di Camastra

Presentazione del libro “Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)” di Antonio..

Presentazione libro Rosaria Michele

La maratona nazionale dell’ARCI per i diritti umani è partita Domenica da Acquedolci..
22 marzo 2016

Presentazione Liber@mente

Grande successo per la presentazione della raccolta di poesie, “Liber@mente”, di Mariella Giambò,..
22 marzo 2016

Mostra Sergio Staino alla Casa delle Culture

L’arte delle Vignette è Comunicazione. Mostra di Sergio Staino ad Acquedolci. ll vignettista..
22 marzo 2016